CTEA - Comitato Nazionale di Studio e Ricerca dell'ATI sulla Termoenergetica Ambientale  

Il Comitato è stato costituito dall' ATI - Associazione Termotecnica Italiana - nell'ambito del 60° Congresso Nazionale, svoltosi a Roma nel 2005, con lo scopo di promuovere studi e ricerche per stimare e porre a confronto, sul piano dei "costi" energetici, ambientali ed economici in senso lato, tecnologie e filiere produttive. tradizionali e innovative. Ciò anche al fine di adattare a casi di interesse, consolidare e diffondere metodologie comuni di valutazione e analisi, come quella del ciclo di vita, di prodotti e impianti, e di consolidare e diffondere un linguaggio condiviso per la trattazione della materia.


Un' importante ricaduta delle ricerche consiste nel tradurre queste metodologie e il lessico correlato, ove possibile e opportuno, in codificazioni tecniche, ad opera del CTI - Comitato Termotecnico Italiano - Ente di unificazione del settore termotecnico federato all'UNI. Esso, fondato nel 1950 dall'ATI medesima, è articolato, infatti, in dieci sottocomitati, dei quali l'ultimo, il SC lO "Termoenergetica ambientale e sostenibilità", quindi avente la stessa denominazione, opera su delega permanente dell'UNI, mantenendo rapporti diretti con i corrispondenti sottocomitati e gruppi attivi in materia nell'ambito dell'ISO - International Standardization Organization - e dal CEN - Comitato Europeo di Normazione. 

 


ATTIVITA' DI STUDIO E TEMI DI INTERESSE 


Di seguito sono annotati alcuni temi di ricerca, le cui risultanze potrebbero essere codificate successivamente o in parallelo dal CTI. Tra essi e oltre ad essi (le indicazioni sono provvisorie e parziali), è importante capire quali siano di prioritario interesse a supporto della produzione, per individuare ed elaborare specifici programmi di ricerca. 


Elenco di alcuni temi di possibile attività: 

 

  • Criteri per la valutazione e confronto di:

    • centrali elettriche e del corrispettivo impatto ambientale a ciclo di vita completo, ai fini delle verifiche sulla sostenibilità; 

    • generatori di calore a condensazione; 

    • impianti di combustione di biomasse. residui produttivi o rifiuti; 

    • sistemi e impianti di climatizzazione e refrigerazione con macchine ad assorbimento;

    • processi, tecnologie e impianti termici integrati per lo sfruttamento delle fonti rinnovabili o degli apporti gratuiti di energia in edifici e siri produttivi;

    • processi di raffinazione per la produzione di carburanti destinati all'alimentazione di propulsori ad accensione comandata o spontanea.​

  • Criteri per determinare l'efficacia delle tecnologie di abbattimento e di contenimento delle emissioni inquinanti con particolare riferimento alla cattura e allo stoccaggio della CO2 e ai problemi di sicurezza che ne derivano; 

  • Codici di calcolo della diffusione degli inquinanti e loro validazione; 

  • Tecnologie di analisi di rischio negli impianti termo energetici;

  • Tecnologie di sicurezza verso l'ambiente nella trasformazione degli impianti, in particolare m relazione alla possibile insorgenza di incidenti non subitanei;

  • Criteri per l'utilizzazione di siti per installazioni energetiche e tecnologie di bonifica di installazioni e terreni; 

  • Strumentazione e monitoraggio ambientale di sistemi e impianti termoenergetici; 

  • Terminologia per la valutazione e confronto delle prestazioni energetiche e dell'impatto ambientale di sistemi, processi, tecnologie, impianti e loro componenti. 

 


COMPOSIZIONE DEL COMITATO 


Pierangelo Andreini (Politecnico di Milano) - Presidente
Francesco Asdrubali (Università di Perugia) 
Carlo Bartoli (Università di Pisa)
Cinzia Buratti (Università di Perugia)  
Gian Piero Celata (ENEA Casaccia)
Franco Cotana (Università di Perugia) 
Francesca D'Ambrosio (Università di Salerno)  
Fabio Fantozzi (università di Pisa) 
Gioia Giansante (ENAV)
Fabio Gori (università di Roma “Tor Vergata”) 
Franco Guglielmetti (Sapienza Università di Roma)
Francesco Leccese (Università di Pisa) 
Anna Magrini (Università di Pavia) 
Francesco Ruggiero (Politecnico di Bari) 
Giuseppe Tuoni (Università di Pisa)


 

CONTATTI

Per maggiori informazioni si prega di scrivere a:

segreteria@atinazionale.it

  • Twitter Social Icon
  • Facebook - White Circle
  • LinkedIn Social Icon

Sede operativa:

Via della Polveriera n. 14

00184 Roma

Tel:

06 87565487

Media partner:

© 2016 Associazione Termotecnica Italiana