CoSRIA - Comitato di Studio e Ricerca sull'Inquinamento Atmosferico

Agli inizi degli anni ’70, per iniziativa del Prof. Giuseppe Ferraiolo, Professore di Impianti Chimici presso la Facoltà di Ingegneria dell’Università di Genova, si costituì un Gruppo di Studio per l’Inquinamento Atmosferico con l’obiettivo di creare un punto di aggregazione per quanti iniziavano ad occuparsi, dal punto di vista scientifico-tecnico e culturale, dei problemi emergenti di inquinamento atmosferico. Dopo pochi anni, il gruppo, al quale avevano aderito Professori universitari (ingegneri, chimici, igienisti), Ricercatori di Istituti di Ricerca (CNR, Istituto Superiore di Sanità), funzionari di enti amministrativi a vari livelli (Ministeri, Regioni e Provincie) e rappresentanti di associazioni industriali di categoria e di singole aziende, si ricostituì come Comitato di Studi per l’Inquinamento Atmosferico (CSIA) in seno all’Associazione Termotecnica Italiana (ATI).

A metà degli anni ’70 il CSIA/ATI aderì, come rappresentante per l’Italia, alla IUAPPA (International Union of Air Pollution and Prevention Associations), la prima Federazione a livello mondiale, nata nel 1964, di associazioni nazionali che si occupavano specificatamente dei problemi dell’inquinamento atmosferico dal punto di vista tecnico-ingegneristico, igienico-sanitario e giuridico-amministrativo. All’epoca, la partecipazione all’attività della IUAPPA offriva la migliore opportunità di conoscenze, incontri, scambio di idee e collaborazioni internazionali. Inoltre, il congresso mondiale che la IUAPPA organizzava ogni tre anni, per statuto, era l’evento più importante e più atteso nel campo dell’inquinamento atmosferico. A distanza di 53 anni dalla sua fondazione la IUAPPA conserva il proprio prestigio, annovera una quarantina di associazioni di altrettante nazioni nel mondo, ha rapporti con istituzioni transnazionali e continua ad organizzare il congresso mondiale a cadenza triennale che resta un evento di grande interesse. 


 Il 6 novembre 1996, a Strasburgo, cinque associazioni europee, tra le quali il CSIA/ATI, tutte membri della IUAPPA, costituirono una seconda Federazione, l’EFCA (European Federation of Clean Air and Environmental Protection Associations), con l’obiettivo di occuparsi della politica ambientale dell’Unione Europea. Oggi all’EFCA sono affiliate a vario titolo 15 associazioni nazionali.
 
Nel gennaio 2017, il Consiglio dell’ATI ha modificato il nome del CSIA in CoSRIA (Comitato di Studio e Ricerca sull’Inquinamento Atmosferico), avendo voluto mettere l’accento anche sul ruolo della ricerca in questo campo, e ha ribadito l’interesse per questo Comitato che da quarant’anni mantiene proficui legami con consessi internazionali di riconosciuto prestigio, capaci di seguire l’evoluzione degli eventi ambientali e dare un contributo a orientare al meglio le scelte di politica ambientale. 

La IUAPPA e l’EFCA si riuniscono annualmente in assemblea in occasione di convegni organizzati dalle associazioni nazionali e in occasione di eventi di rilievo internazionale. In particolare, sono in programma i seguenti eventi:

CONTATTI

Per maggiori informazioni si prega di scrivere a:

segreteria@atinazionale.it

  • Twitter Social Icon
  • Facebook - White Circle
  • LinkedIn Social Icon

Sede operativa:

Via della Polveriera n. 14

00184 Roma

Tel:

06 87565487

Media partner:

© 2016 Associazione Termotecnica Italiana