Padova, 11 aprile 2018, ENERGY MANAGEMENT CONFERENCE 2018

22/02/2018

L'11 aprile 2018 si terrà a Padova, con il patrocinio di ATI Nazionale, la conferenza ENERGY MANAGEMENT CONFERENCE 2018.

 

Fare efficienza energetica in azienda significa risparmiare denaro senza rinunciare a nulla se non agli sprechi. La chiave è un corretto Energy Management basato sul controllo dei consumi, sulla conoscenza delle soluzioni disponibili e anche su buone pratiche comportamentali non sempre scontate.
La digitalizzazione delle imprese ha introdotto il concetto di Digital Energy, che non si limita alle tecnologie abilitate al controllo dei consumi. Parlare di Digital Energy significa parlare di architetture complesse che, oltre ai sistemi hardware e software per il monitoraggio e l’azionamento dei diversi impianti energetici, comprendono i sistemi di trasmissione dei dati e l’intelligenza necessaria alla loro elaborazione.

Il successo registrato dall’edizione 2017 dell’Energy Management Conference – oltre 480 iscritti all’evento di ottobre a Milano – conferma l’importanza del tema Energy nelle priorità delle aziende e ne evidenzia la forte relazione con altri trend quali la digitalizzazione e l’IoT nello scenario di Impresa 4.0.
L’introduzione dell’efficienza energetica nelle imprese va di pari passo con la diffusione di prodotti intelligenti interconnessi chiamati IoT – Internet of Things – che offrono nuove funzionalità anche in chiave energy. La digitalizzazione dell’energia apre la strada all’utilizzo di fonti di energia rinnovabile. L’implementazione di soluzioni green per il soddisfacimento di almeno una parte del fabbisogno energetico aziendale diventa così più conveniente, con ricadute ambientali positive.

Tema caldo dell’Energy Management Conference 2018 sarà il passaggio dal metering alla Digital Energy a supporto di un uso razionale dell’energia in azienda e delle diagnosi energetiche previste all’art. 8 del d.lgs 102/2014. Dopo che nel 2017 i tavoli di lavoro condivisi da ENEA, Governo e associazioni di settore hanno chiarito gli aspetti del ‘cosa misurare’ e del livello di copertura dei dati misurati.
Nel corso del convegno saranno presi in considerazione i temi che Energy Manager, imprenditori e professionisti della filiera energy pongono in cima alla lista degli interessi:

• Tecnologie e metodi per ottenere risparmi energetici
• Linee guida e sistemi per il monitoraggio dei consumi energetici
• IoT, Big Data e Analytics nell’ambito dell’efficienza energetica
• Tecnologie e sistemi di storage energetico
• Produzione di energia da fonti sostenibili e utilizzo in azienda
• Esperienze dal campo e casi pratici di Energy Management
• Certificati bianchi, incentivi e finanziamenti per l’efficienza energetica.


Iniziata nel 2013, Energy Management Conference si avvale della collaborazione dell’Unità Tecnica Efficienza Energetica - UTEE dell’ENEA. Al convegno collaborano le più importanti associazioni del settore energia e rinnovabili: ANIE Energia, ANIE Rinnovabili, Associazione Termotecnica Italiana, ElettricitàFutura.

 

Location: Four Points by Sheraton Padova, Corso Argentina 5, 35129, Padova 

 

Iscrizioni e ulteriori info: LINK 

 

Aziende partecipanti:

 

ANIE ENERGIA
ANIE Energia intende porsi come elemento importante di un settore industriale che ultimamente ha dimostrato una grande vivacità e dinamicità sulla scena sia a livello nazionale che internazionale.
La competenza nel trattare qualsiasi problema legato al settore energetico costituisce un punto di forza dell’associazione che i soci considerano il punto di incontro degli interessi professionali, industriali e commerciali per favorire, in ottemperanza alle normative nazionali ed internazionali, l’apertura di un dialogo più aperto e consapevole con i clienti nazionali ed internazionali.
ANIE Energia, nata dalla fusione delle tre Associazioni Produzione, Trasmissione e Distribuzione, ha il peso necessario per essere l’interlocutore con le istituzioni nazionali e internazionali con l’obiettivo di favorire una maggiore razionalità ed efficienza del sistema a beneficio dell’utente.
In questo ambito i soci garantiscono al cliente una ampia consulenza pre-vendita, una completa gamma di prodotti realizzati secondo gli standard di qualità e di impatto ambientale e un’assistenza post-vendita in grado di fornire pronte risposte alle esigenze di servizio dell’utente’come’, ‘dove’ e ‘quando’ esse sorgono.

http://www.anienergia.it/
 

ANIE Rinnovabili
ANIE Rinnovabili lavora ogni giorno per costruire la filiera industriale del settore delle fonti rinnovabili elettriche. In essa confluiscono infatti imprese che costruiscono componenti altamente tecnologiche ed innovative e le distribuiscono, progettano e realizzano e gestiscono e manutengono con le tecniche più all’avanguardia gli impianti e produttrici di energia green. ANIE Rinnovabili è l’associazione che rappresenta i comparti del fotovoltaico, eolico, idroelettrico, solare termodinamico, biomasse e geotermoelettrico e i sistemi di gestione efficiente dell’energia quali lo storage, ponendosi sempre come interlocutore che indirizza e promuove iniziative in Italia e all’estero volte allo sviluppo del settore della generazione distribuita green secondo i migliori standard di qualità e performance e alla riforma di un mercato elettrico a misura di FER per offrire alla rete elettrica quella flessibilità di cui ha bisogno per il funzionamento in sicurezza. La sempre maggior diffusione della generazione distribuita da fonte rinnovabile e dei sistemi di accumulo sul territorio nazionale, le future smart energy community e i nascenti aggregatori del mercato elettrico necessiteranno sempre più di una gestione digitalizzata e automatizzata per rispondere alle esigenze di operatività in tempo reale cui saranno responsabilizzati. ANIE Rinnovabili spinge molto sull’integrazione delle tecnologie a basso impatto ambientale, considerando strategico lo sviluppo integrato delle proprie tecnologie con quelle delle rinnovabili termiche e dei trasporti, come ad es. le pompe di calore elettriche e la mobilità elettrica. ANIE Rinnovabili è molto propositiva in ambito normativo e regolatorio sulle tematiche di gestione smart dell’energia elettrica grazie al know-how, alla competenza ed alla esperienza delle aziende associate, fornendo a istituzioni e agli stakeholder del mercato un contributo essenziale allo sviluppo del settore.
 
ATI - Associazione Termotecnica Italiana
L’Associazione Termotecnica Italiana è un’associazione non profit a carattere federativo che si occupa di termotecnica e, in generale, delle nuove tecnologie energetiche, con particolare riguardo a quelle con basso impatto ambientale (impianti termotecnici di nuova generazione, impianti a fonti rinnovabili, etc.). ATI si propone di unire il mondo industriale a quello scientifico ed accademico: costituita nel 1947 a partire dall’adesione degli atenei di Milano, Padova, Bologna, Roma e Napoli, del Consiglio Nazionale delle Ricerche, delle industrie piemontesi e lombarde, nonché degli installatori artigiani riuniti nell’Assistal, conta oggi 16 sezioni regionali federate. 
Nel corso dei suoi 70 anni di attività, l’ATI ha svolto un magistrale e costruttivo ruolo nel promuovere, presso le Università, il mondo produttivo e della pubblica amministrazione, lo studio della termotecnica e delle problematiche ad essa inerenti in campo scientifico, tecnico, industriale ed ambientale, divenendo presto un polo di aggregazione di organismi attivi in ambiti affini, come i Soci Federati AiCARR (Associazione Italiana Condizionamento Aria Riscaldamento e Refrigerazione) ed ANTA (Associazione Nazionale Termotecnici ed Aerotecnici).
L’articolata presenza sul territorio, attraverso le 16 Sezioni Regionali, ha permesso all’ATI di svolgere un’ampia azione di disseminazione della cultura termo-energetica e di promuovere la nascita di un vivace e proficuo confronto tra le posizioni e le diverse esperienze maturate in questo campo, raggiungendo presto il prestigio necessario per interloquire autorevolmente con le strutture pubbliche nazionali ed internazionali, il mondo industriale e gli utenti.
Le Sezioni hanno il compito di promuovere ed organizzare l'attività tecnica e culturale nell'ambito territoriale di propria competenza coordinandosi con l'attività organizzata dalla Presidenza generale. Le Sezioni sono autonome nello sviluppo delle loro attività culturali, organizzative ed e amministrative nei limiti di quanto stabilito dal Regolamento ATI.
 www.atinazionale.it
 
Elettricità Futura
La nostra storia: 
Elettricità Futura nasce il 27 aprile 2017 dall’integrazione tra Assoelettrica e assoRinnovabili. Una realtà nuova, ma che affonda le sue radici nella storia dello sviluppo del settore elettrico italiano: questo percorso inizia nel 1946, con la nascita di Unapace, l’associazione delle imprese elettriche private, che nel 2002 prenderà il nome di Assoelettrica - Associazione nazionale delle imprese elettriche. 
Parallelamente, nel 1987 nasce assoRinnovabili - associazione dei produttori, dell’industria e dei servizi per le energie rinnovabili, con l’obiettivo di rappresentare i produttori di energia verde, i fornitori di servizi professionali, tecnologie e componenti attivi nella filiera green. 
Nel 2015 inizia il percorso di avvicinamento tra le due associazioni.

Elettricità Futura è composta da più di 700 operatori che impiegano oltre 40.000 addetti e detengono più di 76.000 MW di potenza elettrica installata tra convenzionale e rinnovabile e circa 1.150.000 km di linee. Oltre il 70% dell’elettricità consumata in Italia è assicurata da aziende associate a Elettricità Futura.

Mission&Vision: Elettricità Futura è la principale associazione del mondo elettrico italiano, annovera centinaia di aziende, piccole e grandi, operanti nel settore e le rappresenta in seno al sistema Confindustria e nei confronti degli stakeholder istituzionali nazionali ed europei.

Elettricità Futura associa produttori di energia elettrica da fonti rinnovabili e da fonti convenzionali, distributori e fornitori di servizi, al fine di contribuire a creare le basi per un mercato elettrico efficiente e per rispondere alle sfide del futuro. Decarbonizzazione e efficienza richiedono, infatti, lo sviluppo delle fonti rinnovabili, il pieno utilizzo degli impianti di generazione ad alta efficienza, la fornitura di servizi adeguati, lo sviluppo del sistema di distribuzione e l’elettrificazione degli usi finali dell’energia.

Elettricità Futura costituisce ad oggi un caso unico in Europa: aver compreso che stare insieme non significa perdere rappresentatività, ma rafforzarla per vincere le nuove sfide e i cambiamenti che ci attendono, le permette infatti di giocare un ruolo da protagonista sullo scenario italiano e su quello internazionale.

Elettricità Futura rappresenta, insieme a Utilitalia, il settore elettrico italiano in Eurelectric, l’associazione europea del settore, e aderisce a WindEurope, SolarPower Europe e a Res4Med.

www.elettricitafutura.it
 
Enea
La missione dell’ENEA consiste nel contribuire alla competitività e allo sviluppo sostenibile del Sistema Italia attraverso attività di ricerca, di sviluppo tecnologico e di agenzia a supporto della Pubblica Amministrazione, delle imprese, con particolare riguardo alle PMI, e ai cittadini. L’Agenzia è organizzata dal punto di vista della R&ST in 3 Dipartimenti che sviluppano ricerca, innovazione tecnologica e servizi avanzati.Con riferimento agli aspetti energetici, attraverso il Dipartimento Tecnologie Energetiche ENEA promuove l’innovazione nei settori delle fonti di energia rinnovabili (solare termico e termodinamico con sistemi di accumulo, fotovoltaico, bioenergie, bioraffineria per la produzione di energia e biocombustibili) e delle tecnologie per l’efficienza energetica e gli usi finali dell’energia (smart cities ed uso razionale dell’energia, mobilità sostenibile e trasporto, uso sostenibile dei combustibili fossili e cicli termici avanzati, idrogeno e celle a combustibile, accumulo di energia per applicazioni mobili e stazionarie, smart grids, robotica e ICT). L’obiettivo strategico è quello di contribuire alla diversificazione, nel medio-lungo termine, delle fonti energetiche e, nel contempo, alla massima riduzione delle emissioni e della dipendenza energetica dalle fonti fossili, alla diffusione della low-carbon economy, anche tramite l’ottimizzazione dell’utilizzo dell’energia.

 
Gruppo Autogas
Energia, calore, efficienza e risparmio energetico: il Gruppo Autogas, leader nel settore del Gas GPL da oltre 60 anni di attività, offre garanzia di affidabilità e di qualità anche nell'ambito delle fonti di energia rinnovabile.
La disponibilità e competenza del Gruppo apre la propria rete di fornitura e assistenza a diverse tipologie di consumo: privato, commerciale e industriale, a seconda delle esigenze del cliente.

Il Gruppo offre consulenza e indicazioni dedicate a buone regole di consumo energetico, vantaggiose per il cliente interessato al proprio comfort e benessere, al risparmio e al rispetto per l’ambiente.
 
Legrand
BTicino, capofila del Gruppo Legrand in Italia, presente con una struttura organizzativa che comprende 10 insediamenti industriali e circa 2.800 dipendenti, opera sul mercato italiano con le offerte dei marchi principali BTicino, Legrand, Zucchini, Cablofil, Vantage, NuVo e IME.
BTicino è lo specialista globale delle infrastrutture elettriche e digitali dell’edificio. La sua completa offerta di soluzioni per i mercati internazionali dei settori commerciale, industriale e residenziale, è basata sull’innovazione con  il costante lancio di nuove soluzioni, tra cui i prodotti connessi al alto valore aggiunto del programma Eliot.
Legrand ha realizzato nel 2016 un fatturato di oltre 5 miliardi €. 

www.legrand.com
www.bticino.it 
www.bticino.com

Please reload

Post in evidenza

Nuovo Presidente Generale ATI

29/09/2019

1/10
Please reload

Post recenti
Please reload

Archivio